Hospice Pediatrico Padova - L'isola che c'è

La Regione Veneto, sulla base dell’esperienza maturata in molti anni di attività nel Dipartimento di Pediatria di Padova(attività iniziata nel 1989), prima in Italia, ha strutturato nel dicembre 2003, una rete regionale di cure palliative pediatriche che, vede nell’hospice pediatrico localizzato a Padova, il centro di riferimento specialistico, dove una equipe multiprofessionale di Cure Palliative specialistiche offre supervisione, formazione e presa in carico integrata con i servizi territoriali (Distretti, Comuni, Scuola) ed ospedalieri, dei bambini oncologici e non oncologici bisognosi di cure palliative in tutta la Regione.
Molteplici sono le innovazioni messe in atto nella gestione dei nostri bambini con patologia cronica ed irreversibile: non più Ospedale e Territorio, ma equipe unica integrata, disponibilità per le famiglie di reperibilità continuativa, uniformità dell’offerta di prestazioni su tutto il territorio regionale, organizzazione di un centro unico di fornitura materiali, monitoraggio dei risultati ottenuti, della qualità percepita e delle attività svolte, formazione continua rivolta a tutti coloro che condividono l’assistenza di questi bambini.
Ogni giorno l’Equipe ha in carico più di 60 bambini, che vivono la loro malattia inguaribile a casa, sparsi su tutto il territorio Veneto e oltre, e che vengono assistiti e supportati, congiuntamente ai servizi locali sanitari, sociali e scolastici, nei loro bisogni clinici, sociali, psicologici, etici e spirituali.
La casa Hospice rappresenta un tassello importante ed irrinunciabile nella rete di cure palliative pediatriche: richiesto costantemente da famiglie, bambini ed operatori, contestualizzato nella realtà sociale a culturale della nostra Regione, e del tutto innovativo per obiettivi e metodologia di lavoro. E’ il luogo dove bambino e famiglia vengono accolti nel momento di bisogno in continuità di cura, di riferimento, di obiettivi e di scelte; è il punto d’incontro, di formazione e di condivisione, per tutti coloro che direttamente vivono l’esperienza della malattia inguaribile e per quanti, si occupano di questi pazienti e delle loro famiglie.
E’ la prima ed unica esperienza in Italia, e rappresenta la realizzazione concreta di quanto contenuto nei Documenti tecnici e normativi prodotti in questi ultimi anni dal Ministero della Salute e dalla Conferenza Stato-Regioni(in sintonia completa con la letteratura mondiale e le esperienze più avanzate di assistenza socio-sanitaria rivolta a questa tipologia di pazienti).
La Conferenza Stato–Regioni ha infatti approvato nel 2008 un documento in cui si auspica che le risposte fornite dalla Rete veneta di CPP e dal Centro di riferimento regionale , possano essere date ai bambini con malattia inguaribile su tutto il territorio italiano. (fonte: sito internet dell'associazione L'isola che c'è). 

Per ulteriori informazioni potete consulare il sito dell'associazione.